Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Edicola Fiore – cadere filo io – edicola fiero – filo io receda

Tra un Jovanotti d’antan, una mazurka di periferia, la televisione di Fiore ripropone l’eterno format dell’edicola, del commento alla notizia e della gag fondata sull’imitazione e sul fuori luogo, dello sketch à la Totò, io non capisco ma mi adeguo, ubi maior minor cessat e quindi ci rido sopra. Una archeologia televisiva di un Fiorello sempre più stagionato come un formaggio. “Gatto in Duomo aggredisce prete arrivano i pompieri” e letta la notizia parte l’aneddoto sull’insegnante della figlia russa attaccata dal gatto tipo Buffon per aggrapparsi al collo della russa, e giù risate. “A proposito di animali è tornato il cane dei marò!” Stacco su un barista nuovo: “tu sei Alvarò, io creo solamente si!” E giù a ridere (in studio, o meglio nell’edicola). Poi, essendo Alvaro sudamericano, parte da Fiore un “ocio!” E applausi. Parte brano in spagnolo e ola di tutti. Leggono il giornale: “I robot battono google!” ovviamente con la Fiorello cam posso dire la mia dice Fiore: “io spenderei un milione per questo robot che fa il tai chi”. Si sente la voce del robot: “me presento da solo, n’culo, ‘inchia!” “Ah ah ah! Ma lei costa un milione e passa dove la possiamo comprare? da Trony!” E giù risate. “Signori non è vero che Roma ha tanti problemi!” Appare un caratterista che parla dei cavi delle antenne che scendono dai tetti dei palazzi: “ma Roma esisteva molto prima della televisione quindi non potevi fare i buchi coi trapani, che anche quelli non esistevano! E poi il romano vuol far capire che ha la tv in casa per generosità: buttavano i cavi delle tv esattamente come i pescatori buttavano le reti dalle barche, ed è per questo che si chiamano reti televisive.” (bho, fa ridere?) E musica in coro in spagnolo: Alvaro Soler!!! Il giovanotto spagnolo bellino è stato in Giappone, questa è la notizia, dice buonasera in giapponese. E Fiore imita il parlare giapponese. Il tutto a 300 allora. Fiore imita Ramazzotti e Soler imita Anastasia. Mezzora di cosa? Ultima battuta: “c’è il sole perché è arrivato Soler!” E giù parole in finto spagnolo aggiungendo una s. “Sono notizie che te reguardano!” E’ proprio vero che In televisione chi sbraita e parla a vanvera sembra che non dica nulla, invece qualcosa dice, per esempio afferma l’imbecillità di chi lo guarda (io). E’ quindi un esempio di metastupidità della stupidità ? E’ semplice, la televisione che parla di se stessa se da una parte aiuta senz’altro gli studiosi dell’ignoranza e della stupidità, dall’altra contribuisce anche alla loro estinzione.

(con dedica a C.W. Brown)